Chiudi
14. 05. 2024 In vigore la delibera sull’affissione di manifesti per le tre campagne referendarie Leggi di più
Chiudi
Vedi tutte le notizie

Marko Bonin alla guida del Museo regionale di Capodistria

Categoria: Generale
Data di pubblicazione:

Il sindaco del Comune città di Capodistria Aleš Bržan ha nominato Marko Bonin quale facente funzioni di direttore del Museo regionale di Capodistria. Finora Marko Bonin era curatore d’arte per la storia culturale nel museo capodistriano.

Sei candidati, di cui tre avevano le condizioni necessarie, si sono presentati tempestivamente al bando di concorso per la nomina del direttore del Museo regionale di Capodistria. Il Consiglio dell’ente Museo regionale di Capodistria ha esaminato i programmi di lavoro proposti e ha svolto i colloqui con i candidati. Secondo il Consiglio dell’ente, Marko Bonin è il candidato migliore tra quelli presentatisi. “Ringrazio il Consiglio dell’ente e il Sindaco per la fiducia, sono contento di poter intraprendere una nuova sfida. In collaborazione con le colleghe e i colleghi inizieremo subito a preparare una nuova strategia di sviluppo del museo, basata sulla collaborazione con gli altri agenti della cultura”, ha spiegato Bonin.

Migliori risultati del museo nel primo semestre

Negli anni 2020 e 2021 il Museo regionale di Capodistria ha registrato un andamento negativo nell’attività museale e nel numero di visitatori. Ci sono diverse cause. In primis c’è l’epidemia da coronavirus che ha gravato in senso negativo sull’accessibilità del museo al pubblico, comunque il museo non ha affrontato bene le condizioni dell’epidemia e ha preso alcune decisioni sbagliate.

All’inizio del mese di febbraio il direttore pluriennale del Museo regionale di Capodistria Luka Juri si è dimesso. Ha concluso il suo mandato in forma anticipata alla fine del mese di marzo, quando ha intrapreso il ruolo di f.f. di direttrice del museo dr. Tina Novak Pucer.

Sin dall’inizio dell’epidemia il museo ha collaborato anche con gli altri agenti della cultura e del turismo nell’area più estesa dell’Istria. Insieme hanno formulato nuovi programmi pubblici per promuovere la visita del museo. Negli ultimi mesi il Comune città di Capodistria ha collaborato in modo molto attivo con il Museo regionale per eliminare le anomalie gestionali e migliorare gli indicatori dell’attività museale.

Quest’anno il museo registra un aumento del numero di visitatori e delle attività. Hanno introdotto nuovamente la collaborazione e l’attuazione dei programmi degli altri agenti culturali, le manifestazioni culturali al museo (le serate con gli ospiti, i concerti, le proiezioni cinematografiche) e le conferenze, ma è in corso anche il restauro dei locali della collezione di storia contemporanea.

Gli indicatori attuali prevedono un futuro molto positivo per il Museo regionale di Capodistria, si cercherà di portare a termine il programma di lavoro previsto, ma soprattutto il ritorno del museo quale agente importante della cultura in Slovenia e a livello locale.

Il prossimo anno il sindaco approverà la decisione di nominare il direttore del Museo regionale di Capodistria a mandato intero, in considerazione dei risultati dell’anno 2022.