09. 01. 2021 In vigore il divieto di tutte le attività ricreative Leggi di più
Chiudi

La Comunità Nazionale Italiana

Gli articoli 11 e 64 della Costituzione della Repubblica di Slovenia definiscono i diritti particolari delle Comunità Nazionali Autoctone Italiana e Ungherese. La Comunità Nazionale Italiana di Capodistria è rappresentata dalla Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana (C.A.N.), soggetto di diritto pubblico in base alla Legge sulle Comunità Autogestite delle Nazionalità approvata dalla Camera di Stato (Parlamento) nell’ottobre 1994. La CAN è costituita a livello comunale (nei Comuni di Capodistria, Isola, Pirano e Ancarano) per soddisfare le necessità istituzionali della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia. L’organo supremo della CAN è il Consiglio costituito da nove membri eletti a suffragio universale mediante elezione diretta a scrutinio segreto in base alla normativa che regola le elezioni amministrative in Slovenia. Il diritto di voto attivo e passivo è esercitato esclusivamente dagli appartenenti alla nazionalità italiana, censiti sulla base di elenchi elettorali particolari gestiti dalle stesse Comunità e verificati dai preposti organi delle Unità Amministrative che fanno capo al Ministero degli Interni.  Le elezioni si svolgono di regola assieme a quelle amministrative (delle autonomie locali).

In base allo Statuto la C.A.N. affronta questioni attinenti alla situazione della Comunità Nazionale Italiana nel comune, ai suoi “diritti specifici e alla conservazione delle caratteristiche delle zone nazionalmente miste”.  Nel merito si fa promotrice di proposte, opinioni e suggerimenti presso gli organi comunali, i quali sono tenuti a prendere in considerazione tali iniziative e a darne riscontro. I mezzi finanziari per le attività culturali della CAN e delle Associazioni che fanno capo alla Comunità Nazionale Italiana, in particolare la Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” di Capodistria, la Comunità degli Italiani di Bertocchi e la Comunità degli Italiani di Crevatini, vengono garantiti dal Comune città di Capodistria e dal Ministero della Cultura della Slovenia.

Le Comunità Autogestite della Nazionalità Italiana comunali, inoltre, “sono soci co-fondatori, assieme al Comune, delle Scuole elementari e degli asili per la comunità nazionale italiana” ed eleggono i propri rappresentanti nei vari organi di gestione degli istituti. Il Consiglio della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria, assieme ai Consigli delle C.A.N. di Isola e Pirano, elegge (elezioni dirette) i nove membri del Consiglio della Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana, interlocutore istituzionale dello Stato e dei suoi organi per le questioni riguardanti la Comunità Nazionale Italiana in Slovenia. La Comunità Nazionale Italiana di Capodistria elegge direttamente anche tre consiglieri appartenenti alla nazionalità italiana nel Consiglio Comunale di Capodistria. In base allo statuto comunale, fra questi viene eletto un vicesindaco.

Cosa c’è da sapere sul bilinguismo…

Il Comune città di Capodistria vuole fornire ai propri cittadini tutte le informazioni relative all’attuazione del bilinguismo nell’amministrazione delle zone bilingui. Abbiamo quindi deciso di essere a disposizione dei cittadini per servizi di consulenza sulle insegne bilingui.

Per tutte le informazioni relative ai diritti particolari dei cittadini appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana e ad altre questioni attinenti è a disposizione un consulente preposto nel Gabinetto del Sindaco del Comune città di Capodistria: Marialuisa Maier-Sponza   T: +386(0)5 664 64 12.