17. 09. 2021 Vaccinazione alla Casa della sanità di Capodistria anche domenica  Leggi di più
Chiudi
Vedi tutte le notizie

Guardie municipali e poliziotti uniti per la sicurezza in città

Categoria: Generale
Data di pubblicazione:

Le guardie municipali e i poliziotti di Capodistria hanno unito le forze ancora una volta per garantire una maggiore sicurezza in città. Sono organizzati in pattuglie miste e controllano le vie pubbliche di passeggio ed altre aree, prevengono disturbi alla quiete pubblica, atti vandalici e i mendicanti.

Da anni la Guardia municipale e la Stazione di polizia di Capodistria collaborano in diversi settori; lo testimoniamo le loro numerose operazioni. Hanno così contribuito a diminuire il traffico di moto sul passeggio di Semedella e su alcune altre aree di passeggio in città. L’anno scorso anche il Sindaco Aleš Bržan e il direttore dell’Amministrazione della polizia di Capodistria Igor Ciperle hanno formalizato la cooperazione del servizio di guardia municipale e della polizia di Capodistria con la sottoscrizione del memorandum e con l’augurio di più operazioni congiunte in futuro.

“La presenza congiunta sul territorio è una delle forme più efficaci per garantire la sicurezza stradale e anche uno stimolo al pieno rispetto della normativa del codice stradale. Quest’estate le guardie municipali e i poliziotti di Capodistria abbiamo deciso di controllare le aree pubbliche e le altre vie pedonali in città, dove si concentrano le persone nei mesi estivi”, ha spiegato il dirigente della Guardia municipale Valter Andrejašič.

Nei prossimi giorni le pattuglie miste si muoveranno in bicicletta e a piedi per essere più veloci e raggiungere anche zone, non accessibili in automobile. Il loro compito principale rimane garantire la sicurezza sulle vie, sulle aree pedonali e sulle strade in città. A Capodistria ci sono infatti numerose aree pubbliche, destinate principalmente ai pedoni, dove è vietato il traffico di veicoli a motore, biciclette a motore e biciclette. Nel mirino anche le vetture parcheggiate in contrasto con la normativa in Via del Porto e nelle altre aree pedonali che ostacolano i pedoni, ma anche il comportamento sulle aree verdi, sulle vie di pronto intervento e sui posti di parcheggio, riservati per i disabili.

Nell’area del Parco sportivo Bonifika, del parco cittadino e del centro storico i poliziotti e le guardie municipali controlleranno anche i mendicanti e l’orario di apertura dei locali di ristorazione.