21. 09. 2021 L’unità mobile di vaccinazione arriva a Sv. Anton Leggi di più
Chiudi
Vedi tutte le notizie

Referendum senza raccolta firme 

Categoria: Generale
Data di pubblicazione:

Mercoledì, 7 luglio, il Sindaco del Comune città di Capodistria Aleš Bržan ha ricevuto la mozione per l’indizione del referendum in merito al Decreto sulla validità degli atti territoriali su una parte dell’area “Centro urbano Barka” da parte di Boris Popovič e dei suoi sostenitori. Il Signor Popovič motiva la mozione con il fatto che parte dell’area del Centro urbano Barka è anche area soggetta al Piano regolatore comunale per la realizzazione del Parco centrale di Capodistria, non realizzato. 

L’abolizione del PRPC Parco centrale di Capodistria è stata oggetto della mozione di referendum, per il quale il promotore aveva raccolto il numero richiesto di firme, ma non si è arrivati alla votazione a causa dell’atto di Delibera della Corte costituzionale della Repubblica di Slovenia che ha deciso che “non è possibile decidere al referendum abrogativo” in merito alla validità del decreto in questione.

Visto che la nuova mozione per l’indizione del referendum in relazione all’entrata in vigore del Decreto sulla validità degli atti territoriali su una parte dell’area “Centro urbano Barka” è uguale, in termini di contenuto, alla mozione, per la quale il promotore aveva raccolto il numero richiesto di firme, il Sindaco del Comune città di Capodistria ha deciso di presentare la proposta di indizione del referendum e rendere così possibile l’attuazione del procedimento senza la raccolta rinnovata delle firme. Il Sindaco ha considerato la responsabilità di evitare ogni assembramento non necessario e di gravare sulle cittadine e sui cittadini, nonché sugli impiegati presso l’Unità amministrativa all’inizio dell’autunno, quindi nel periodo della prevista quarta ondata di contagi da nuova variante della malattia covid-19.

Con la proposta di indizione del referendum da parte del Sindaco stesso, si accorceranno significativamente i termini per l’attuazione del referendum, la questione di entrata in vigore del Decreto sulla validità degli atti territoriali su una parte dell’area “Centro urbano Barka” sarà quindi risolta molto più velocemente e si saprà molto prima la decisione delle cittadine e dei cittadini sull’ulteriore sviluppo dell’area, soggetta al Decreto.

Anche se il Sindaco ritiene la mozione di referendum estremamente fuorviante e basata su presupposizioni errate, secondo lui ciò non influisce sull’obbligo del Sindaco di garantire l’esercizio di questa forma molto importante di democrazia diretta.

La proposta di indizione del referendum sull’entrata in vigore del Decreto sulla validità degli atti territoriali su una parte dell’area “Centro urbano Barka” verrà esaminata dal Consiglio comunale del Comune città di Capodistria in seno alla sua prossima seduta che si terrà il 22 luglio 2021.