21. 09. 2021 L’unità mobile di vaccinazione arriva a Sv. Anton Leggi di più
Chiudi
Covid-19
Tutte le informazioni relative ai servizi e alle misure adottate nel periodo dell’epidemia Leggi di più
Vedi tutte le notizie

Le scuole e i giardini d’infanzia nella regione Carsico-Costiera chiudono di nuovo

Categoria: Generale, COVID-19
Data di pubblicazione:

A causa del peggioramento della situazione epidemiologica, la regione Carsico-Costiera si trova di nuovo tra le regioni in fase nera che comporta la chiusura delle scuole e dei giardini d’infanzia da lunedì, la didattica si svolgerà a distanza. Sarà comunque garantita la custodia degli alunni delle prime tre classi, il Comune città di Capodistria continuerà a organizzare la custodia urgente anche per i bambini di età prescolare.

A causa del peggioramento della situazione epidemiologica nella regione Carsico-Costiera, per circa 1650 bambini della prima triade, che erano rientrati nelle scuole del Comune città di Capodistria martedì, dalla prossima settimana la didattica si svolgerà a distanza. Chiuderanno anche i giardini d’infanzia, che svolgeranno, come prima dell’apertura di martedì, solamente la custodia urgente dei bambini.

In base al decreto governativo sarà garantita la custodia urgente anche per gli alunni delle prime tre classi delle scuole elementari delle regioni nere, ma solamente per i bambini e i bambini di famiglie monoparentali, i cui genitori lavorano in settori delle infrastrutture critiche, quali l’energetica, il traffico, l’alimentazione, il rifornimento idrico, la sanità, le finanze, la tutela dell’ambiente e le reti delle telecomunicazioni. La custodia urgente sarà garantita anche per i bambini dei genitori, impiegati negli enti di educazione e istruzione e dell’assistenza sociale ed anche per i bambini dei genitori che lavorano nel settore dell’esercito e della polizia. I genitori dovranno dimostrare il diritto alla custodia urgente con il certificato del datore di lavoro.

Lunedi, 25 gennaio, prima dell’apertura dei giardini d’infanzia e delle scuole elementari nel Comune città di Capodistria, l’ente sanitario Cor medico ha effettuato i tamponi a complessivamente 1.167 persone, di cui 2 erano positivi (SE Capodistria).

Lunedi, 1° febbraio, dovranno effettuare il tampone rapido tutti gli impiegati che sono inclusi direttamente o indirettamente nella custodia urgente dei bambini di età prescolare e degli alunni della prima triade.