25. 01. 2021 Con l’eliminazione di alcuni provvedimenti anche la modifica graduale del regime di parcheggio Leggi di più
Chiudi

Che cos’è il PRC?

Il piano regolatore comunale è lo strumento urbanistico principale che stabilisce gli obiettivi e le linee guida dello sviluppo terriotriale a livello locale in considerazione delle linee guida degli atti territoriali statali e delle necessità di sviluppo del comune.

Il PRC pianifica l’assetto territoriale di importanza locale, stabilisce le condizioni di inserimento degli edifici nel territorio e funge da base per la pianificazione a lungo termine di tutti gli interventi nel territorio.

Il PRC è composto dalla parte strategica e dalla parte attuativa, che comprendono sia la parte testuale che grafica.

La parte strategica del PRC rappresenta la visione a lungo termine dello sviluppo del territorio per i prossimi 10-20 anni e determina le linee guida fondamentali di sviluppo territoriale del comune:

  • spunti e obiettivi, nonché ideazione dello sviluppo territoriale del comune,
  • linee guida per lo sviluppo del popolamento e per il rinnovo completo, le linee guida per lo sviluppo del paesaggio, la determinazione della destinazione d’uso dei terreni e le norme tecniche di attuazione, nonché l’ideazione delle infrastrutture pubbliche economiche di importanza locale.

Gli allegati grafici alla parte strategica sono in scala 1 : 50.000.

La parte attuativa del PRC stabilisce la destinazione d’uso del territorio e le norme tecniche di attuazione per singolo lotto. La parte attuativa del PRC regola l’edificazione e gli altri interventi nel territorio e rappresenta la base per la stesura di progetti per il rilascio delle concessioni edilizie per costruzioni ex novo, ricostruzioni, demolizioni di edifici e per la modifica della destinazione d’uso di edifici, per il rilascio delle concessioni edilizie per la costruzione di stabili non complessi e per la costruzione ovv. collocazione di stabili semplici.

In conformità alla destinazione d’uso del territorio sono stabilite le norme tecniche di attuazione per la singola unità di assetto del territorio; dette norme determinano le condizioni relative alla destinazione d’uso e al tipo di interventi nel territorio, la loro ubicazione, le dimensioni, la forma, la lottizzazione dei terreni, le condizioni di allacciamento degli stabili alle infrastrutture pubbliche economiche (strade, acquedotto, rete fognaria e simile) e le condizioni di tutela dei beni culturali, della natura, dell’ambiente e dei beni naturali. Inoltre, la parte attuativa del PRC determina le aree, per le quali bisogna redigere il piano regolatore particolareggiato comunale PRPC) o il piano regolatore statale (PRS).

La parte attuativa del PRC per singola unità di assetto stabilisce:

  • le aree di destinazione d’uso del territorio;
  • le norme tecniche di attuazione;
  • le aree, per le quali si redige il piano regolatore particolareggiato comunale.

Gli allegati grafici alla parte attuativa sono in scala 1:5.000.

Sono allegati obbligatori al PRC:

  • la sintesi della Strategia di sviluppo territoriale della Slovenia
  • la rappresentazione dello stato del territorio (regimi giuridici – tutela e limitazioni)
  • l’elenco degli approfondimenti tecnici
  • le line guida e I pareri acquisiti
  • la motivazione
  • la sintesi per il pubblico
  • la relazione ambientale

 

Basi per la stesura del PRC:

Procedimento di approvazione del PRC: